logo
La Chiesa nelle mani di Dio

Zdjęcie: R.Sobkowicz/ Nasz Dziennik

La Polonia era nel suo cuore

Wtorek, 12 lutego 2013 (19:42)

I vescovi polacchi hanno rivolto a tutti il loro appello di accettare l’abdicazione di Benedetto XVI nello spirito della fede. – In questo Papa abbiamo visto un uomo straordinario, di spicco – diceva l’arcivescovo Jozef Michalik.

La Polonia era nel suo cuore, tra i suoi interessi. Nei suoi occhi, la Chiesa in Polonia aveva una missione da compiere – diceva il presidente della Conferenza Episcopale Polacca. Fece notare che il Santo Padro Benedetto XVI era un teologo di spicco, un uomo di una cultura profonda, “che aveva la capacità di mettersi in contatto con le correnti del pensiero contemporanee„. Come diceva l’arcivescovo Michalik, il Papa molte volte era in grado non soltanto di iniziare il dialogo, ma anche di fare delle diagnosi che lasciano molto a riflettere, basti pensare alle sue osservazioni sulla dettatura del relativismo che regna nel mondo contemporaneo, sui valori che non vanno messe in disussione e non possono far oggetto di negoziazioni, sulla difesa della vita, sul diritto dei genitori, di educare i figli, sulla famiglia, sul matrimonio”. – In un certo senso, il Papa ci ha dato un buon esempio di come possiammo e dobbiamo affrontare la missione da svolgere nella Chiesa – diceva il cardinale Kazimierz Nycz durante la riunione informativa tenutasi ieri presso la sede della Conferenza Episcopale Polacca. All’inizio, il nunzio apostolico in Polonia, l’arcivescovo Celestino Migliore ha letto la dichiarazione del Santo Padre. – Era un pontificato importanto che aprì dei nuovi orizzonti alla Chiesa – disse l’arcivescovo Migliore. Dichiarò che per lui la decisione del Papa non è stata una soprpesa. Aggiunse che Benedetto XVI confermò il fatto che il Papa è sempre una grande autorità morale per il mondo intero.

Il metropolita di Varsavia sottolineò l’importanza ed il significato simbolico del pontificato di Benedetto XVI che venne dopo quello del beato Giovanni Paolo II. Il Cardinale Kazimierz Nycz si rivolse ai massmedia chiedendo di rispettare la decisione del Santo Padre e di presentare la sua dimensione spirituale, ecclesiastica. – Il Santo Padre, il Papa, rimane tale fino alla fine. Non cessa di essere padre, la morte sola lo può liberare da questo servizio – sottolineò il metropolita di Varsavia. Alla fine ha chiamato tutti a pregare nell’intenzione del ministero di Benedetto XVI in Vaticano, nonché a ringraziare Dio per la sua guida della Chiesa.

 

 

Agnieszka Gracz

Aktualizacja 12 lutego 2013 (20:24)

NaszDziennik.pl